ett, edita, portale,cms, Provincia di Caserta, Caserta, Lavoro, Portale Lavoro, Formazione, Orientamento

Caserta OrientaLavoro - Provincia di Caserta

Provincia di Caserta

Presentazione del Portale Caserta OrientaLavoro

Close

Attendere...

stampa la pagina
Provincia di Caserta - Caserta OrientaLavoro
Il borsino del lavoro
Il borsino del lavoro
Centri per l'Impiego
Centri per l'Impiego
Ministero del Lavoro
Ministero del Lavoro
Regione Campania
Regione Campania
Progetto AMVA
Progetto AMVA
Your First Eures Job
Your First Eures Job
Progetti e Bandi
Progetti e Bandi
Servizio Civile della Regione Campania
Servizio Civile della Regione Campania
Agenzia Giovani Provinciale di Caserta
Agenzia Giovani Provinciale di Caserta
Clic Lavoro
Clic Lavoro
Informagiovani Caserta
Informagiovani Caserta
Portale Integrazione Migranti
Portale Integrazione Migranti
Colf e Badanti

Guida alla regolarizzazione di colf e badanti

Guida alla corretta gestione della nuova norma, prevista dalla Legge 102/2009 di conversione del D.L. 78/2009 (decreto anticrisi), che consente l'emersione di collaboratori ed assistenti alla persona.

Potranno rientrare nella regolarizzazione i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari che sono stati occupati nei lavori familiari almeno fino al 01.04.09 e che continuano ad esserlo alla data della presentazione della domanda di regolarizzazione. Potrà essere regolarizzato chi in passato è stato espulso perchè non aveva il permesso di soggiorno o perchè il permesso era scaduto. Non potrà, invece, essere regolarizzato chi è destinatario di un'espulsione per motivi di sicurezza, ordine pubblico o terrorismo, una segnalazione come "inammissibile" in Italia o una condanna, anche solo in primo grado, per un reato per cui è previsto l'arresto in flagranza.

Nella regolarizzazione rientreranno tutti i datori di lavoro (italiani, comunitari ed extracomunitari purchè in possesso della carta di soggiorno). Ogni famiglia potrà mettere in regola, al massimo, una colf e due badanti extracomunitarie, mentre nessun limite è previsto per gli italiani e i comunitari. Per regolarizzare gli extracomuniatri è necessario che il datore di lavoro possegga un reddito annuo di almeno € 20.000,00, se è l'unico a percepire un reddito in famiglia, oppure non inferiore a € 25.000,00 se in famiglia ci sono altre persone che percepiscono reddito. Nessun limite di reddito è  previsto per regolarizzare prestatori d'assistenza, ma in questo caso sarà indispensabile un certificato della struttura sanitaria pubblica o del medico di famiglia che attesti le limitazioni dell'autosufficienza della persona assistita. Anche la necessità di due badanti dovrà essere certificata dal medico.

Fino alla definizione della domanda di regolarizzazione, il lavoratore non potrà essere espulso. Il lavoratore e il datore di lavoro, inoltre, non potranno essere oggetto di procedimenti penali e amministrativi per la violazione delle norme sull'immigrazione e sul lavoro. Questi illeciti saranno condonati definitivamente se la regolarizzazione terminerà positivamente. Occorre porre l'attenzione al fatto che presentando dichiarazioni false si commette reato, mentre utilizzando documenti contraffatti, si rischiano da uno a sei anni di carcere. Anche il datore di lavoro, che ha già inviato la domanda di richiesta in occasione dei flussi 2007/2008, puó decidere di presentare ugualmente la regolarizzazione entro il 30.09.09. In tale caso la vecchia domanda sarà archiviata d'ufficio.

I datori di lavoro pagheranno € 500,00 per ogni lavoratore (somma non deducibile dalle imposte sul reddito). La somma coprirà, presumibilmente, il periodo dal 01.04.09 al 30.06.09. Le domande potranno essere presentate a partire dal 01.09.09 al 30.09.09. Per i lavoratori italiani e comunitari si utilizzeranno i modelli da presentare all'I.N.P.S, mentre per i lavoratori extracomunitari, le dichiarazioni andranno inviate, esclusivamente, in via telematica allo Sportello Unico per l'Immigrazione.

Le novità in sintesi:

1.il lavoratore dovrà essere in possesso del passaporto o di un documento equipollente;
2.chi ha presentato la domanda flussi 2007 potrà presentare domanda di regolarizzazione entro il 30.09.09 (la vecchia domanda sarà archiviata);
3.non ci sarà nessun click day e nessuna graduatoria o priorità in base alla data di presentazione della domanda;
4.il datore di lavoro extracomuniatrio in possesso del solo permesso di soggiorno non potrà regolarizzare alcun lavoratore;
5.potranno regolarizzare lavoratori domestici anche i componenti familiari non conviventi con soggetti che necessitano di assistenza (esempio il figlio per la madre);
6.si potranno pagare i contributi anche per i periodi precedenti al 01.04.09, ma solo dopo emanazione di apposito decreto

Menu della pagina
Indietro Indietro  Stampa la pagina Stampa la pagina
Torna su